to English

Nata a Genova, il soprano drammatico italiano Capucine Chiaudani ha studiato canto al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia e al Conservatorio G.B. Martini di Bologna. Ha proseguito la formazione vocale presso l’Opernstudio di Zurigo e con il Maestro Paolo Vaglieri. 

Ha partecipato a masterclass con Elisabeth Schwarzkopf, Dalton Baldwin e il Maestro Leone Magiera. È Professoressa di canto classico all’Università Kalaidos di Zurigo, Capucine ha collaborato con istituzioni prestigiose quali HKB University of the Arts di Berna, lo Swiss Opera Studio di Biel, l’Operastudio Netherland Amsterdam, il Lyric Opera Studio di Weimar, l’Opera di Berlino Academy, l’Opernakademie Schloss Henfenfeld, l’Accademia Europea di Erba, l’ Istituto M for the Arts di Washington, Camerata Bardi di New York e prossimamente il Mediterranean Opera Studio.

 Si è esibita in teatri d’opera e festival di fama mondiale principalmente ruoli di Soprano e Mezzosoprano, come Medea, Tosca, Fedora, Desdemona (Otello), Leonora (Forza del destino), Mimì (Boheme), Fiordiligi e Despina (Cosi’fan tutte ), Donna Elvira (Dion Giovanni), Alice Ford (Falstaff), Nedda (Pagliacci), Flora (Traviata), Gertrude (Hänsel e Gretel), Berta (Barbiere di Siviglia), Laura (Luisa Miller), Maria de Buenos Aires ( Piazzolla).  Capucine Chiaudani ha registrato la prima incisione mondiale dell’ Opera Fedra di Simon Mayr per la casa discografica Oehms Classics.

Oggi la sua più grande passione è trasmettere la sua esperienza e il suo know-how sul palco alle giovani generazioni di cantanti ponendo nel suo insegnamento grande attenzione alla tradizione del Belcanto e alla connessione voce – corpo.

La passione di Capucine è ispirare e incoraggiare i cantanti più giovani a diventare la migliore versione di se stessi. E’ ridare fiducia e fede ai cantanti che l’hanno persa e aiutarli a liberare la loro vera voce.

Il desiderio di Capucine e’ contribuire a creare una nuova generazione di cantanti più concentrati sulle loro qualità che sui loro limiti e creare una nuova generazione di cantanti più sani, sia mentalmente che fisicamente, perché un cantante lirico è, difatti, un atleta  della voce e per diventarlo, serve allenamento, disciplina, impegno e passione.

Per conoscere meglio questa incredibile docente visita il suo sito www.capucinechiaudani.com, seguila sul suo canale youtube oppure iscriviti alla masterclass di canto lirico programmata il 7-8-9 luglio p.v. presso la nostra sede.

Born in Genoa, the Italian dramatic soprano Capucine Chiaudani studied singing at the Conservatorio Benedetto Marcello in Venice and at the Conservatorio G.B.Martini in Bologna. She went on to further vocal training at the Opernstudio in Zurich and with Maestro Paolo Vaglieri. 
She participated to masterclasses with Elisabeth Schwarzkopf, Dalton Baldwin, and Maestro Leone Magiera. Professor for Classical Singing at the Kalaidos University in Zürich, Capucine gave Masterclasses as guest-professor at the HKB University of the Arts in Bern, the Swiss Opera Studio in Biel, the Operastudio Netherland Amsterdam, the Lyric Opera Studio in Weimar, the Berlin Opera Academy, the Opernakademie Schloss Henfenfeld, the Accademia Europea in Erba.
 She performed in world-renowned opera houses and festivals mainly Soprano and Mezzosoprano roles, such as Medea, Tosca, Fedora, Desdemona (Otello), Leonora (Forza del destino), Mimi’(Boheme), Fiordiligi and Despina (Cosi’fan tutte), Donna Elvira (Dion Giovanni), Alice Ford (Falstaff), Nedda (Pagliacci), Flora (Traviata), Gertrude (Hänsel e Gretel), Berta (Barbiere di Siviglia), Laura (Luisa Miller), Maria de Buenos Aires (Piazzolla).

Today, her greatest passion is to transmit her experience and her knowledge -onstage to the young generations of singers, placing great attention in her teaching on the tradition of Belcanto and on the voice-body connection.
Capucine’s passion is to inspire and encourage young singers to become the best version of themselves. She is helping them to free their true voices.
Capucine’s desire is to create a new generation of singers more focused on their positive qualities than on their limitations. She aims to create a new generation of healthier singers, both mentally and physically because an opera singer is a conscious athlete of the voice. To become one you need training, discipline, commitment and passion.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *